Il Mar Mediterraneo In evidenza

Il Mare Mediterraneo:

  • 45mila Km di coste di cui 19mila sulle isole;
  • 150mila persone affacciate sulle coste 30% del traffico marittimo mondiale;
  • 25% del transito mondiale di petroliere;
  • Oltre 450 porti e terminali marittimi;
  • 1 milione di croceristi anno;
  • 46% della flotta di pesca della UE.

 

Il Mare Mediterraneo è un punto di raccordo tra tre continenti (Asia, Europa, Africa); è una delle vie marittime più affollate del mondo; nel corso della storia il Mare Mediterraneo ha svolto un ruolo determinate di comunicazione e scambio culturale, economico e sociale. E' stato teatro del sorgere e del fiorire della più grande civiltà.

Le zone costiere del mar Mediterraneo costituiscono un patrimonio culturale e naturale comune dei popoli del Mediterraneo e che devono essere preservate per le generazioni presenti e future;

Tutti gli Stati che si affacciano sul Mare Mediterraneo dovrebbero predisporre ed attuare una politica ed un processo decisionale integrati e partecipati, comprendenti tutti i settori interessati, omogenei degli spazi marini, ma sicuramente diversi dal nord dell’Europa. Netta è la differenza di livello socio economico tra i paesi delle coste del mediterraneo e quelli industrializzati del nord europa.

La limitata comprensione dei processi e delle dinamiche costiere, i problemi specifici afferenti alle coste mediterranee, così come la carenza di coordinamento tra le autorità amministrative competenti ed una rigidità burocratica hanno fortemente limitato la considerazione da parte dell’Ue e gli Stati del mediterraneo non sono stati adeguatamente coinvolti nell’elaborazione e attuazione di possibili soluzioni alle specifiche tematiche.

Nuova Civiltà Mediterranea intende dare il proprio contributo sul piano culturale e scientifico in un'ottica di nuova centralità del bacino mediterraneo, ridisegnando una nuova economia. N.C.M. delinea un' area che si modifica riacquistando la propria identità specifica, ricostruendosi come culla dell'umanità, come rete di relazioni, contro le imposizioni ai soli fini speculativi finanziari e contro il degrado sociale, economico ed ecologico derivato da tali imposizioni.

Lascia un commento

Compilando questo modulo dichiaro di accettare espressamente i termini e le condizioni di utilizzo del sito in tema di privacy come specificato nella pagina "termini e condizioni"