LIBIA: FORMATO UN GOVERNO DI UNITA' NAZIONALE. MEDITERRANEO PIU' SICURO

Quaranta giorni di tempo, ha chiesto il consigliere militare del segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, il generale Paolo Serra, per mettere in sicurezza la capitale, Tripoli, con l’aiuto di forze di polizia internazionale che l’Italia e l’Inghilterra dovrebbero garantire. 

Il governo di Tobruk e quello di Tripoli hanno siglato l'accordo per formare un unico governo di unità nazionale. Si tratta di un fronte che tenderà a contrenere l'avanzata dell'ISIS, già insediata a Sirte e tendenzialmente restituirà un po' di sicurezza al bacino mediterraneo soprattutto per quanto riguarda il traffico di migranti.  L'Italia svolgerà un ruolo di primo piano nella ripresa. In artrivo fondi da Eurpoa e Stati Uniti.

A breve si dovrebbe riunire il Consiglio di sicurezza della Nazioni Unite per adottare una risoluzione per autorizzare l'uso di contingenti di polizia e di addestratori. Molto dipenderà, naturalmente, dalle richieste libiche, del nuovo presidente del Consiglio Presidenziale, Serraj Faiez, che sarà anche il presidente del consiglio dei ministri.

Lascia un commento

Compilando questo modulo dichiaro di accettare espressamente i termini e le condizioni di utilizzo del sito in tema di privacy come specificato nella pagina "termini e condizioni"