Per noi autistici non esiste diritto di cittadinanza.

Qualcuno sa dirci qualcosa del Casale delle Arti? Io non ho più sentito nessuno dei tanti che ho coinvolto in questi ultimi due anni. L'ultima riunione istituzionale c'è stata a luglio, ma per dire nulla...

Che devo mai pensare...Non c'è stata e temo non ci sarà la volontà politica di realizzare un progetto inclusivo che avrebbe rappresentato un modello per tutto il Paese. Per la prima volta si erano (idealmente...) seduti allo stesso tavolo i vertici delle amministrazioni sia del Comune di Roma che della Regione Lazio, del MIUR, di una prestigiosa università di fama internazionale.

Eravamo riusciti a far convergere ognuna di queste parti su un progetto concreto e realizzabile di inclusione per cittadini italiani neurodiversi. Bastava solo aprire i cancelli di un casale bellissimo, quanto abbandonato, in mezzo a un parco, bellissimo quanto abbandonato, in un quartiere centrale di Roma.

Siamo stati a un pelo dall'iniziare più di una volta, siamo arrivati a ipotizzare una data di inaugurazione. Siamo passati attraverso tutte le possibili controversie burocratiche, sembrava tutto pronto per cominciare...Abbiamo anche dato tempo, siamo stati tranquilli e docili, non ce la siamo presa con nessuno, non ci siamo lasciati strumentalizzare dalla politica, non abbiamo cercato alleanze con i "poteri forti", anche perchè chi volete che possa aver interesse a spalleggiare un pugno di autistici giuggioloni e i loro genitori esausti...Avranno pensato che avremmo mollato per consunzione...Invece siamo ancora qui e non ci arrendiamo.

Abbiamo avuto contatti diretti con la Sindaca di Roma, Il Governatore della Regione Lazio, Il Ministro dell'Istruzione, Il Rettore di Tor Vergata. Erano tutti d'accordo a fare questo esperimento, tutti d'accordo a iniziare...Come mai ancora non è accaduto nulla?

Cercheremo di farcelo spiegare, cercheremo di svicolare dalle scuse che la colpa è sempre di qualche altra istituzione. Cercheremo almeno di farci dire "no, non si può fare, levatevi dalla testa che per dei ragazzi dai cervelli ribelli si possa impegnare un bene pubblico così bello e prestigioso!". Almeno avrà avuto un senso tutta la battaglia che abbiamo fatto, gli articoli che abbiamo scritto e fatto scrivere, le campagne stampa, la solidarietà di tanti amici importanti sui social. Ci mettiamo la parola fine con buona pace dei nostri bravi amministratori.

Intanto come già avevamo segnalato da qualche mese il Casale delle Arti è diventato ostello per qualche derelitto che sicuramente sta peggio di noi. Nel giardino questa mattina c'erano persone che circolavano, panni stesi, bivacchi. Abbiamo trovato varchi nella recinzione, gli armadi delle utenze scassinati, una finestra al piano terra era aperta, un magazzino aveva il portone spalancato. Che devo dirvi, almeno qualcuno anche se abusivamente se lo gode.

Ora è chiaro che tutti faranno finta di non avere letto, di non aver visto...I problemi del Paese sono altri e ben più importanti, che vorranno mai questi autistici?

Si rassegnino a finire imbottiti di sedativi in qualche bel lager dove finalmente avranno la loro utilità sociale, quantificabile nella retta che lo Stato pagherà a chi per mestiere si occupa della raccolta differenziata di noi Cervelli Ribelli.

Tranquilli, comunque vada non ci avrete vivi!

Questo articolo è scritto da Gianluca Nicoletti pernoiautistici.com

 

 

 

Leggi tutto...

REDDITO E LAVORO: I TEMI DEL FUTURO

 

di Beppe Grillo. Oggi Papa Francesco ha parlato dei due temi che sono al centro del dibattito per il futuro del nostro Paese e della nostra civiltà: reddito e lavoro. I piccoli leader in cerca di visibilità e i piccoli giornalisti hanno subito strumentalizzato alcune sue parole a fini politici, ma non si sono soffermati a capire e hanno ascoltato solo quello che pareva a loro. Il Papa ha detto che "Il sistema politico a volte sembra avvantaggiare chi specula e non chi investe", come dargli torto davanti a un governo che ha abolito l'articolo 18 per rendere più facili i licenziamenti? Ha criticato il gioco d'azzardo, che il governo continua a incentivare in tutti i modi possibili, e la scelta di mantenere negozi aperti 24 ore su 24.Ha detto anche che "l'obiettivo da raggiungere non è il reddito per tutti, ma il lavoro per tutti, perché senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti". La proposta di Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle va esattamente in questa direzione. Il Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle garantisce a tutti i cittadini di avere un reddito al di sopra della soglia di povertà e contemporaneamente permette loro di inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro. L'occupazione è il fine del Reddito di Cittadinanza, ma mentre si raggiunge questo obbiettivo dobbiamo tirare fuori milioni di persone dalla povertà, garantire loro un tenore di vita dignitoso che gli consenta di potersi sfamare e vivere a testa alta all'interno della società. Il Reddito di Cittadinanza che il MoVimento 5 Stelle propone all'Italia è una misura che è presente in tutta Europa, tranne che nel nostro Paese e in Grecia ed è l'unica risposta possibile all'emergenza nazionale che i partiti hanno causato e fanno finta di non vedere: la povertà.

Non è un mistero che il lavoro che dà reddito stia scomparendo a causa dell'avanzata dell'automatismo, della robotica e dell'intelligenza artificiale. Non tenere in conto questo dato, per chiunque si candidi a governare il Paese, è segno di miopia. Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg, nel suo discorso ad Harvard, ha avanzato l'ipotesi di un "reddito di cittadinanza universale, per dare a ognuno un punto d'appoggio per provare a fare cose nuove. Cambieremo lavoro molte volte, quindi abbiamo bisogno di assistenza ai bambini che sia accessibile, per potere andare al lavoro, e di cure sanitarie che non siano legate a un'azienda." Elon Musk, CEO di Tesla, ha avanzato la stessa proposta a più riprese. Sono due delle persone al mondo che hanno i mezzi più avanzati per avere un'idea precisa del futuro che ci aspetta.

Ma adesso la priorità è il Reddito di Cittadinanza come proposto dal MoVimento 5 Stelle: garantiamo alle persone una dignità e aiutiamole a inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro.

http://www.beppegrillo.it/m/2017/05/reddito_e_lavoro_i_temi_del_futuro.html

Leggi tutto...

Tensioni nel Mediterraneo

NUOVACIVILTAMEDITERRANEA – SICUREZZA DELL'AREA MEDITERRANEA

LA GUERRA ALLE NOSTRE PORTE: MINISTRI DEGLI ESTERI MEDITERRANEO SUBITO A ROMA.

Vi sarete accorti che attorno all'Europa vi sono guerre e tensioni ad alto rischio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS